Come usare i deumidificatori

By |

Un deumidificatore può eliminare la sensazione di umido da una cantina o lavanderia e prevenire un paio di altre situazioni di caldo appiccicoso: livelli di umidità superiori al 50 per cento concretizzano la possibilità di far sviluppare gli acari della polvere, muffa e muffe, scatenando allergie o altri problemi di salute. In genere, più è ampio il vostro spazio, maggiore dovrà essere la capacità di cui hai bisogno un deumidificatore.

Per rimuovere l’umidità, i deumidificatori utilizzano un ventilatore per muovere l’aria refrigerata verso delle bobine, che rimuovono l’umidità dall’aria che finisce nella  vaschetta di raccolta (un serbatoio). Tutti i modelli da noi testati si sono almeno comportati adeguatamente in generale. Ma alcuni di loro sono stati molto più precisi di altri nel soddisfare i livelli di umidità, come indicato sul loro umidostato.

E alcuni deumidificatori sono sicuramente più efficienti di altri o più silenziosi.

Abbiamo anche trovato che la maggior parte dei modelli provati si sono riavviati da soli in caso di interruzioni di corrente, così come il controllo antigelo, nel caso in cui le temperature in camera scendessero al di sotto dei 15 gradi.

Regolare l’umidità nella casa

I deumidificatori non sono una cura per lo spazio di vita o umida cantina, un comodo e conveniente per ridurre i sintomi fino a quando si può prendere su un grande, spesso costosi risolvere i problemi sottostanti.

L’umidità costante è un problema nelle case per molti motivi: favorisce la crescita di muffe, danneggia le parti in legno, promuove l’infestazione degli insetti, e provoca difficoltà per i residenti con problemi di allergie o sensibilità all’umidità. Si possono fare molte cose per ridurre l’umidità ed evitare che possa entrare in casa vostra, come suggerito dal Green Building Advisor.

Il deumidificatore ha un limite: questo tipo di macchina non è utile se si verificano regolarmente allagamenti del seminterrato o quando c’è bisogno di asciugare pareti e pavimenti saturi di umidità, dopo eventi atmosferici. Questo tipo di lavoro richiede infatti un grande ventilatore tipo pala e, potenzialmente, un deumidificatore portatile.

Preferiamo un modello di deumidificatore con funzione di “continuo drenaggio”. Questo è semplicemente costituito da un collegamento per un tubo da giardino, che salta il serbatoio e porta l’acqua di scarico raccolta verso un lavandino. Si tratta di un sistema completamente passivo, basato sulla forza di gravità e quindi praticamente sicuro e funzionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *